Connect with us

Video

Benjelloun: “L’integralismo religioso parte dalla paura della donna”

L’ultimo romanzo dello scrittore marocchino si intitola “Il matrimonio di piacere” 

La donna, il piacere e le visioni differenti dell’islamismo e della sua radicalizzazione. Zouhir Louassini intervista Tahar Ben Jelloun, a partire dal suo ultimo romanzo, “Il matrimonio di piacere” edito dalla Nave di Teseo. Dopo Rouen, lo scrittore marocchino ha lanciato un appello ai fratelli musulmani per combattere l’Isis. “Non abbiamo bisogno di obbligare le nostre donne a coprirsi come fantasmi neri” ha scritto.

 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Interviste

Coronavirus. La solitudine dello scrittore. Riflessione di Tahar Ben Jelloun

Il grande scrittore franco marocchino riflette sulla pandemia e i suoi effetti sulla società. Dovrebbe essere un tempo di riflessione ma senza il contatto con la gente non c’è né quiete né serenità, le città come Roma e Parigi perdono la loro identità, prevale l’angoscia, e anche la scrittura non ne trae alimento, anzi. Molte cose dovrebbero cambiare ma l’uomo non cambia, forse lo fanno le persone umili, non lo faranno i potenti. Di Zouhir Louassini

 

Immagini primi 30 secondi sono presi dal sito pexels

Continue Reading

Video

إذاعة الثورة.. أي دور لعبته في حراك السودان؟

A partire dal minuto 12

Continue Reading

Video

الحرّاقة وحلم الهجرة.. شباب دفعهم الإقصاء والإحباط بأوطانهم للمغامرة بأرواحهم

Continue Reading

Zouhir Louassini

Giornalista e scrittore. Dottore di ricerca in Studi Semitici (Università di Granada, Spagna). Lavora a Rai News dal 2001. Editorialista su “L’Osservatore Romano” dal 2016. Visiting professor in varie università italiane e straniere. Ha collaborato con diversi quotidiani arabi, tra cui al-Hayat, Lakome e al-Alam. Ha pubblicato vari articoli sul mondo arabo in giornali e riviste spagnole (El Pais, Ideas-Afkar). Ha pubblicato Qatl al-Arabi (Uccidere l’arabo) e Fi Ahdhan Condoleezza wa bidun khassaer fi al Arwah (“En brazos de Condoleezza pero sin bajas”), entrambi scritti in arabo e tradotti in spagnolo. Ha Collaborato con Radio BBC arabic, Medi1 (Marocco)

Marocco